Alfa Lube

News

TRE RAGIONI PER SCEGLIERE UN LUBROREFRIGERANTE A BASE DI ESTERE SINTETICO

Dopo un generoso periodo di presentazione e lancio commerciale seguito dal perfezionamento delle formule in corso d’opera, oggi è possibile affermare che questa moderna tecnologia è il ‘naturale’ progresso dei fluidi emulsionabili a base minerale, la cui prima distillazione risale al 1850, fu realizzata in Scozia ed ottenuta da rocce bituminose (fonte: H.W. Hutton - "The evolution of soluble and straight cutting oils"- Industrial Lubrication and Tribology, Vol. 11 No. 11 – 1959)

Il mondo della chimica industriale era nato, ed ora è pronto per una svolta importante

Gli esteri sintetici sono il risultato di un processo chimico le cui sostanze di partenza sono oli e grassi naturali anziché di origine petrolifera. Proprio questa iniziale discriminazione consente di fare un netto distinguo rispetto ai tradizionali lubrorefrigeranti minerali e semisintetici largamente impiegati nelle operazioni di taglio, asportazione truciolo, deformazione a freddo e rettifica

Le basi lubrificanti utilizzate nella formulazione degli emulsionabili, per quantità e tipologia sono le principali responsabili della durata degli utensili e delle finiture superficiali dei manufatti lavorati con le vostre macchine operatrici, il cui perfezionamento tecnologico e prestazionale può essere ora coadiuvato da un lubrorefrigerante emulsionabile idoneo a massimizzarne le performance

I lubrorefrigeranti emulsionabili a base di estere sintetico proposti da ALFA LUBE, oltre ad essere esenti da basi di origine petrolifera, non contengono cloro, boro e derivati, battericidi donatori di formaldeide e di tipo triazinico per consentire le migliori condizioni igienico-ambientali nel luogo di lavoro e per questa ragione sono ancor più apprezzati nella produzione di componenti meccanici destinati al settore del Food & Beverage

Contattaci per una consulenza approfondita, senza impegno all’acquisto